Un Progetto a cura di: Tommaso Saccone e Cristiana Margherita

Il progetto OS-Culture.org nasce dalla nostra esigenza di elaborare uno strumento che consenta la condivisione dei lavori sviluppati dall’Associazione Minerva in ambito culturale ed archeologico.

Ci siamo accorti che affidarsi ad aziende specializzate andava contro le nostre esigenze. Infatti, con dei costi elevati, aremmo dovuto adattare i contenuti delle nostre elaborazioni al loro sistema di gestione web. Il nostro desiderio invece era proprio il contrario; creare un sistema di organizzazione dei dati che si adattasse alle elaborazioni ospitate. Questo ci garantisce un’estrema flessibilità e una migliore gestione dati. Tutto a basso costo  e accessibile a qualsiasi ente, pubblico o privato, interessato ad utilizzare le tecnologie digitali per studiare, valorizzare, tutelare e promuovere il patrimonio culturale ed archeologico. L’elaborazione della struttura informatica è stata curata sin dal principio da Tommaso Saccone adottando JOOMLA 3  (CMS Open Source) che con il suo infinito numero di plug-in e con la sua estrema semplicità di utilizzo garantisce la possibilità di essere utilizzato da qualsiasi istituzione culturale. Inoltre l’Associazione Minerva, insieme alla creazione di domini di primo livello fornirà la formazione necessaria per la gestione, in completa autonomia, dell'applicativo. Siccome tutto il lavoro OS-Culture.org è parte di un elaborato di Laurea Magistrale, sino alla discussione, non potremo rilasciare le specifiche tecniche e i file di installazione. Ad oggi tutti coloro che desiderano adottare il progetto devono contattare l'Associazione Culturale Minerva, che al prezzo di costo, vi darà la possibilità di installare e gestire in autonomia il CMS. Basta una mail per avere informazioni sui costi e sulle possibilità di sviluppo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Per promuovere la collaborazione tra istituzioni e professionisti della Cultura l’Associazione Minerva ha deciso di garantire la gratuità del sistema, rilasciamo tutto il lavoro al prezzo di costo. Saranno fatturati solamente i costi che sosterremo (Spazio Web, ore di lavoro...). Tutti coloro che vorranno adottare il sistema devono garantire due cose: la scientificità dei contenuti pubblicati e il rilascio dei contenuti pubblicati con licenza CC BY una volta che i dati sono stati pubblicati su rivista specializzata. Crediamo che solo tramite la condivisione è possibile arricchire la conoscenza e promuovere una cultura che sia veramente alla portata di tutti e non solo di pochi “eletti”. 


 Il Progetto:

Abstract:


 

 

Questo nuovo metodo per gestire dati culturali e archeologici è stato adottato nel 2013 dalla Missione in Turkmenistan del Dipartimento di Storia Culture e Civiltà di Bologna, gestita dalla Dottoressa Barbara Cerasetti, dal Professor Cattani e dal Professor Tosi. La sezione Turkmenistan è stata chiusa, per volontà della Dottoressa Barbara Cesaretti, solamente 5 giorni dopo la morte del Professor Maurizio Tosi che aveva desiderato il progetto e creato la Missione in Turkmenistan. Pensiamo che questo comportamento è stato a dir poco triste. Siamo fiduciosi di potervi presentare nuovamente i contenuti relativi al Turkmenistan nel prossimo futuro.

Il secondo caso di applicazione, sempre in ambito accademico, è stato il sistema costituito per la Missione in Iran gestita dal Professor Maurizio Tosi. Durante lo sviluppo della sezione Iran abbiamo avviato una collaborazione con il Dottor David Meier in relazione al sito archeologico di Shahdad. Qui potrete accedere alla documentazione di scavo relativa ai siti archeologici di Shahr-i Sokhta, Tepe Hissar e Shahdad.

Il terzo caso di applicazione, realizzato sempre grazie all'interesse del Prof. Maurizio Tosi, è dato dall'elaborazione di un sistema per la Missione in Oman. Qui troverete moltissime carte topografiche e  geologiche relative al territorio Omanita liberamente scaricabili. Potete inoltre accedere alla documentazione di scavo e a numerose elaborazioni 3D dei ai siti archeologici di Ra's al Jinz, Ra's al Hamra e Sinaw.

Sempre nel 2015 abbiamo rilasciato un'altro caso di applicazione in ambito territoriale; Ravenna: Cultura e Turismo. Con questa applicazione abbiamo voluto testare prevalentemente le tecnologie di scansione 3D al servizio della valorizzazione e della comunicazione delle bellezze artistiche della città. L'elaborazione del progetto su Ravenna è stato sviluppato e realizzato in completa autonomia dall'Associazione Minerva. Abbiamo in principio tentato di coinvolgere Enti pubblici (Comune di Ravenna e Provincia di Ravenna, Museo Nazionale) e privati (Fondazione Flaminia, Museo Dantesco) ma nessuno decise di sostenere e supportare l'iniziativa. In diversi casi il lavoro è stato ostacolato dai relativi dirigenti. Oltre al lavoro su Ravenna abbiamo rilasciato delle  "Demo" relative alle città di Firenze e Rimini.

Nel 2017 OS-Culture è stato utilizzato dall'Istituto di Archeologia ed Etnografia di Erevan (IAE NAS RA) per la comunicazione dei dati relativi alla necropoli di Karashamb. Potrete accedere gratuitamente alle splendide immagini ed alle descrizioni relative alle singole tombe sino ad ora scavate. Il lavoro è stato sviluppato dalla Missione Archeologica Italiana in Armenia (ISMEO) diretta dal Dottor Roberto Dan.

Sino ad ora tutti i costi di sviluppo, di manutenzione e di elaborazione dati sono stati sostenuti dall'Associazione Culturale Minerva. Abbiamo quindi deciso di lanciare una Campagna CrowdFunding per sviluppare ulteriormente il progetto. Questa sarà lanciata sulla piattaforma INDIEGOGO in data 15 Dicembre 2017.

Per maggiori informazioni seguite l'andamento della campagna tramite il Gruppo Facebook "OS-Culture".